pepe monk

pepe monk


  • Descrizione

    Descrizione

    Originario del Mediterraneo, il pepe monk è meno piccante e più amaragnolo rispetto al pepe nero. Di colore grigio, in cucina è particolarmente indicato per insaporire zuppe e minestre.

    Questo pepe, definito agnocasto (dal greco, puro o casto), è noto anche come “pepe dei monaci”. In epoca medievale la sua pianta veniva infatti coltivata negli orti dei conventi dai monaci, che secondo la leggenda attribuivano al pepe proprietà anafrodisiache e lo consumavano per non tradire il loro voto di castità.

    In virtù del suo principio attivo, il pepe monk sembra agire sul sistema endocrino femminile stimolando la produzione di prolattina, l’ormone essenziale nell’equilibrio del ciclo mestruale. Per questo motivo, viene usato come coadiuvante nella cura di irregolarità del ciclo e per lenire i sintomi premestruali.

You May Also Like